Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sull'apposito bottone.

Cliccando OK acconsenti all'uso dei cookie.

Indietro

Biblioteche ad alta leggibilità e non solo

(n.037/2018) Dare la possibilità di vivere a pieno lo spazio pubblico a tutti coloro che, temporaneamente o in maniera permanente, si trovano ad avere un deficit comunicativo. Nell’ambito del progetto “Nati per Leggere” si è sviluppata lì’iniziativa “Biblioteche ad alta leggibilità”. L’obiettivo di individuare azioni favorenti l’accessibilità comunicativa nelle biblioteche del territorio, utilizzando strumenti di comunicazione aumentativa ed alternativa (CAA). Il tema sarà oggetto di un incontro, sabato 10 marzo al dipartimento di Prevenzione dell’Aulss 2 Marca trevigiana.

Per questo scopo sono stati coivolti prima i responsabili delle biblioteche e poi gli operatori sanitari che si occupano di disabilità, in una visione più ampia che può riguardare anche altri luoghi di comune accesso oltre la biblioteca. Questa estensione potrebbe dare la possibilità di vivere a pieno lo spazio pubblico da parte di tutti coloro che, temporaneamente o in maniera permanente, si trovano ad avere un deficit comunicativo, siano essi bambini, anziani, stranieri, persone affette da patologie.

Per approfondire il tema, conoscere le esperienze in diversi ambiti e trovare semplici azioni per facilitare la comunicazione, esperti e operatori del settore ne parleranno insieme nella mattina di sabato 10 marzo 2018 in un incontro alla Madonnina. In particolare il programma prevede gli interventi della Dott.ssa Chiara Tullio, ideatrice del progetto, che spiegherà il percorso svolto finora e della Dott.ssa Luciana Di Natale, Logopedista AULSS2, che introdurrà la Comunicazione Aumentativa Alternativa. Verrano poi condivise le esperienze della Biblioteca di Breda di Piave e Casa Spigariol Minatel della Fondazione Il Nostro Domani, della BRaT Biblioteca dei Ragazzi Treviso, dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso illustrato dalla Dott.ssa Carla Felicetti, designer della comunicazione AULSS2, della 10x3 ID Direction. Seguirà un World Cafè “Come facilitare la comunicazione: lavoriamo insieme per pensare, dialogare e trovare idee.”


Risorse Correlate
Altre Informazioni

Pubblicato da Ufficio Stampa ULSS 2 Marca trevigiana, il giorno 27 febbraio 2018

Categorizzato in News, Istituzionale, Eventi, Sociale, Cronaca