Sfondo titolo Azienda

Comunicati e notizie

Successo veneto del Banco Farmaceutico

01-03-2013

(n.013/2013) Ha raggiunto il miglior risultato in 13 anni di vita, con quasi 29.000 confezioni raccolte in Veneto per un valore di 181.000 euro (+ 3,2% rispetto al 2012), l’edizione 2013 della Giornata di Raccolta del Banco Farmaceutico svoltasi il 9 febbraio scorso, nella nostra Regione come in tutta Italia.

L’iniziativa benefica ha raccolto farmaci da banco da destinare alle famiglie bisognose, ed è stata condotta in Veneto in collaborazione con Federfarma e la Compagnia delle Opere, che ha messo a disposizione 1000 volontari impegnati a gestire materialmente la raccolta presso le 336 farmacie aderenti di Federfarma Veneto. I risultati sono stati resi noti oggi a Verona, nella sede di Federfarma dove, alla presenza dell’assessore regionale alla sanità Luca Coletto, le 9.512 confezioni raccolte nell’area scaligera sono state consegnate ai 25 Enti Socioassistenziali che si incaricheranno della distribuzione alle famiglie. Con Coletto erano presenti il coordinatore del Banco Farmaceutico per il Veneto Matteo Vanzan ed il presidente di Federfarma Marco Bacchini. “Un grazie di cuore – ha sottolineato Coletto – va all’impegno del Banco, di Fedefarma, dei volontari e di tutti i cittadini che, anche in questa occasione, in un momento economico di grande difficoltà, hanno dimostrato che la generosità dei veneti non conosce crisi”.

In tutto il Veneto le farmacie aderenti sono state 336 con un totale di 135 enti socio assistenziali abbinati, sono stati donati dalla popolazione 28.807 farmaci (+3,2% sul 2012 quando erano state donate 27.934 confezioni) per un valore medio di 181.000 euro (contro i 176.000 dell’anno scorso). In tutta Italia i farmaci donati quest’anno sono stati oltre 300.000 e in totale 550mila saranno i bisognosi assistiti. Tra le province venete, il miglior risultato è stato raggiunto a Verona e provincia, dove sono state donate 9.512 confezioni di farmaci da banco (+ 8% sul 2012 quando i farmaci raccolti furono 8.800) per un valore medio di 60.000 euro (+ 8% sul 2012 quando il valore complessivo non superò i 55.400 euro). Quest’anno le farmacie veronesi aderenti al Banco Farmaceutico sono state 103 e 25 gli enti socio assistenziali ad esse abbinati, 300 i volontari della Compagnia delle Opere e gli Alpini ai quali si è aggiunto un gruppo gli studenti delle Superiori. Tutti i farmaci donati dalla popolazione sosterranno le persone meno abbienti residenti nel territorio, così come accade in ogni parte d’Italia.

(fonte AVN)